Dentiere Della Sera

Agevolazione per realizzare o ampliare lo studio dentistico.

ZES: importante agevolazione fiscale per i dentisti delle Zone Economiche Speciali che voglione aprire uno studio dentistico o lo vogliono ampliare!

Le Zone Economiche Speciali sono le seguenti:

  • Abruzzo
  • Basilicata
  • Calabria
  • Campania
  • Molise
  • Puglia
  • Sicilia
  • Sardegna.

Stiamo parlando della ZES Unica, che rappresenta un bonus dedicato ad alcune regioni Speciali (ZES: Zone Economiche Speciali) che possono godere di particolari agevolazioni e incentivi per promuovere lo sviluppo economico e industriale.

La ZES Unica è un progetto specifico che mira a semplificare e integrare le procedure amministrative, offrendo un punto di accesso centralizzato attraverso il portale www.impresainungiorno.gov.it

La Zes Unica è in vigore dal 1° Gennaio 2024.

Chi beneficia della ZES Unica?

Le aziende di qualsiasi dimensione, incluse le società odontoiatriche presenti nelle regioni:  Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna.   

Per essere eleggibili a questi benefici, le imprese devono impegnarsi a mantenere le loro operazioni nelle zone dove sono stati realizzati gli investimenti agevolati per un periodo minimo di cinque anni, a partire dal completamento degli investimenti. In cambio di questo impegno, le imprese avranno diritto a un sostegno sotto forma di credito d’imposta. L’ammontare di questo credito verrà calcolato basandosi sul costo totale dei beni acquisiti o realizzati nell’ambito del loro progetto di investimento (dal 40% fino ad un max del 60%)

Quali sono le agevolazioni della ZES Unica Sud?

La ZES Unica Sud offre alle aziende condizioni favorevoli per effetturare investimenti, mirando allo sviluppo e all’espansione delle attività d’impresa. Tra i principali incentivi, spiccano le agevolazioni finanziarie che sono di grande rilievo per gli investitori. Queste includono la possibilità di accedere a un credito d’imposta fino al 45% sugli investimenti produttivi. Questo bonus fiscale è disponibile per i nuovi investimenti che iniziano da una soglia minima di 200.000 euro nella nuova ZES Unica.

Gli investimenti ammissibili a beneficiare di queste agevolazioni comprendono:

Acquisto o leasing di attrezzature: Gli investimenti possono essere destinati all’acquisto o al leasing di nuovi macchinari, impianti e attrezzature. Questi devono essere orientati alle strutture produttive già esistenti o da impiantare all’interno del territorio della ZES. Investimenti immobiliari: È possibile investire in terreni e nell’acquisto, realizzazione o ampliamento di immobili che sono strumentali agli investimenti. È importante notare che il valore di terreni e immobili è ammissibile fino al 50% dell’investimento agevolato.

Approfondimento realizzazione studi dentistici nelle regioni della ZES:

Abbiamo iniziato questo articolo parlando di apertura, dell’ampliamento o del restyling dello studio dentistico essendo prevista la soglia minima di 200.000 € per accedere a tale beneficio.
E’ importante notare che il credito d’imposta non coinvolgerà soltanto gli importi investiti in attrezzature (riuniti, mobili, cone-beam etc) ma anche quelli dedicati alla sistemazione dell’immobile.

Come ottenere gli incentivi della ZES Unica?

La ZES Unica è sicuramente un’opportunità da sfruttare per le società odontoiatriche che gestiscono studi dentistici del Mezzogiorno d’Italia. Il Decreto Sud ha predisposto un portale web dedicato alla ZES Unica (www.impresainungiorno.gov.it) , oltre alla creazione di uno Sportello Unico Digitale ZES SUD. Quest’ultimo sarà responsabile del rilascio di autorizzazioni e concessioni e sarà un punto di riferimento fondamentale per accedere agli incentivi previsti, permettendo agli utenti di inoltrare le loro domande attraverso di esso. Lo Sportello Unico Digitale ZES SUD integrerà gli sportelli unici digitali già esistenti, assorbendone le funzioni per diventare l’unico punto di contatto per le attività produttive (SUAP).

Tuttavia, fino a quando lo Sportello Unico Digitale ZES SUD non sarà completamente operativo, le domande per accedere alle agevolazioni dovranno essere presentate presso il SUAP competente per territorio.

Di che periodo stiamo parlando?  

Il periodo di investimento coperto è dal 1° gennaio 2024 al 15 novembre 2024.

Riferimenti di Legge:  

Sezione in aggiornamento a seguito del decreto-legge n. 124/2023 che istituisce, a partire dal 1° gennaio 2024 – https://www.agenziacoesione.gov.it/zes-zone-economiche-speciali/

Per fare domanda e ottenere le varie agevolazioni che saranno stanziate oltre al credito d’imposta, sarà richiesta molta documentazione e gli iter potrebbero risultare complessi. Per questi motivi, anche per accedere agli incentivi della nuova ZES Unica, è sempre consigliato affidarsi a una realtà specializzata in finanza agevolata. 

LOGIN
Registrati o effettua il login per avere accesso completo ai contenuti del sito

Potrebbe interessarti

Altro dal blog

SOCIAL